Home Archivio storico 1998-2013 Generico A Brescia, in mostra le “domus” romane

A Brescia, in mostra le “domus” romane

CONDIVIDI
  • Credion


La "riscoperta" del complesso del Museo di Santa Giulia si deve alla suggestione delle domus, le case di epoca romana rinvenute nelle vicinanze del Museo di Villa Giulia, a Brescia, e del singolare confronto tra le Veneri di Brescia e di Capua.

E’ possibile visitare la mostra (lunedì chiusa) tra le ore 10.00 e le 18.00 (domenica l’apertura è prolungata sino alle 19.00). Ingresso: intero euro 8; ridotto euro 6; visitatori da 14 a 18 anni e oltre i 65 anni euro 4; fino a 14 anni gratuito; scolaresche euro 1, con attività didattica euro 2.
Da qualche settimana le domus sono affiancate dal Viridarium: archeologi, botanici, esperti di storia del giardinaggio, infatti, hanno collaborato per ridare agli spazi circostanti le domus il manto verde che potevano avere duemila anni fa. Le antiche essenze vegetali, selezionate sulla base di testi ed iconografia antichi, sono state messe scenograficamente a dimora per far rifiorire i giardini e gli orti che circondavano queste eleganti residenze.

Dopo il 2 novembre, le domus resteranno parte del percorso museale di Santa Giulia, mentre la Venere di Capua e le altre figure di Venere ritorneranno ai loro museo di origine. La Afrodite bresciana tornerà invece ad indossare le ali che le vennero aggiunte in epoca romana e riprenderà il ruolo di "Vittoria" che le hanno assegnato la storia e la iconografia ufficiali. Resterà però la non irrilevante scoperta che il celebre bronzo, simbolo dei musei di Brescia, non è di epoca romana ma greca e quindi di quattro secoli più "vecchio" di quanto non ritenesse.

Per tutta l’estate, Santa Giulia ospiterà le iniziative del progetto "Di sera al Museo. Suono, parola e immagine". Il progetto prevede l’apertura dei Musei Civici (alla visita alle domus e alle Veneri si aggiungerà quella al Coro delle Monache, scrigno d’arte recentemente riaperto, e all’intero Museo di Santa Giulia), con visite guidate, concerti, rappresentazioni teatrali, letture, laboratori per bambini e proiezioni cinematografiche.
Per informazioni: tel. 030/2807540 o 030/2977822; ulteriori notizie anche sul sito internet
www.domusortaglia.it.