Home Attualità A Roma botte e insulti a ragazzini disabili in centro di riabilitazione

A Roma botte e insulti a ragazzini disabili in centro di riabilitazione

CONDIVIDI

Strattonamenti, percosse e insulti a giovani pazienti affetti da patologie neuropsichiatriche e motorie ospiti di un centro di riabilitazione di Grottaferrata. E’ quanto hanno scoperto i carabinieri del Nas di Roma che, insieme al gruppo carabinieri di Frascati, hanno eseguito questa mattina 10 ordinanze di custodia cautelare emesse dalla Procura della Repubblica di Velletri a carico di altrettante persone responsabili dei reati di maltrattamento e sequestro di persona. 

L’indagine è partita dalle denunce presentate nei primi mesi del 2015 dai vertici della società gestore della struttura relative a sospetti episodi di coercizione e lesioni accaduti all’interno di un reparto, dove erano ospitati 16 ragazzi, di età compresa tra gli 8 e 20 anni. Le indagini, durate circa tre mesi, sono state supportate anche da intercettazioni audio/video.

Icotea

Le principali figure coinvolte nella vicenda, un educatore professionale e un assistente socio sanitario con funzioni educative, spiegano i Nas, si sono distinte per atteggiamenti particolarmente autoritari e violenti.