Home Archivio storico 1998-2013 Generico A Roma incontro nazionale dei presidenti delle Consulte studentesche

A Roma incontro nazionale dei presidenti delle Consulte studentesche

CONDIVIDI
  • Credion
Si è svolta a Roma, dal 18 al 20 dicembre, presso il Summit Roma Hotel, l’incontro con i presidenti delle varie consulte provinciali studentesche d’Italia, al quale nella giornata conclusiva ha preso parte anche il ministro della Pubblica Istruzione on. Giuseppe Fioroni.
La tre giorni di conferenza è stata incentrata sul tema della legalità e della lotta alla mafia. E’ per questo che alla conferenza sono intervenuti pure don Luigi Merola, giovane sacerdote napoletano da anni in prima linea contro la camorra, l’on. Francesco Forgione, presidente della commissione parlamentare antimafia che ha presentato il nuovo sportello multimediale “Scuola ed università” inserito sul sito www.camera.it, e Maria Falcone, sorella del giudice Giovanni Falcone ucciso dalla mafia nel 1992.
I vari presidenti delle consulte provinciali hanno lavorato organizzati in commissioni (edilizia scolastica, legalità, diritto allo studio e comunicazioni), ognuna della quale a conclusione della conferenza ha presentato al ministro Fioroni un documento di sintesi del lavoro svolto.
L’on. Fioroni nel suo intervento ha ribadito il suo impegno nell’agevolare gli studenti per il recupero dei debiti scolastici con la conferma di un decreto ministeriale che stanzia alle scuole 320 milioni di euro affinché queste possano riuscire a sostenere economicamente le spese senza attingere ai fondi già presenti, con una retribuzione media dei docenti di 50 euro per ora.
Inoltre per quanto riguarda il problema dell’edilizia scolastica il ministro ha assicurato il finanziamento di un miliardo e mezzo di euro, distribuiti secondo dei criteri opportuni suggeriti da una apposita commissione per l’edilizia scolastica, grazie anche ad un’ anagrafe di tutte le scuole d’Italia, che dovrebbe essere stilata entro marzo 2008.
Insomma sembra che il ministro abbia lasciato tutti i ragazzi contenti e soddisfatti. Il presidente della consulta provinciale studentesca di Catanzaro, Matteo Cristofaro, che ha partecipato con grande interesse all’incontro di Roma, ha dichiarato che “il confronto con il ministro è stato molto costruttivo anche perché abbiamo potuto fargli le nostre proposte su cui abbiamo lavorato in questi tre giorni. L’on. Fioroni è stato molto disponibile al dialogo ed al confronto e ci siamo trovati in accordo su tante  proposte volte ad incentivare la popolazione studentesca italiano soprattutto per quanto riguarda il corso di studi delle scuole medie inferiori che sono certamente il vero problema della formazione studentesca”.