Home Formazione iniziale Abilitazione docenti. I tirocini non saranno retribuiti ma le figure di tutor...

Abilitazione docenti. I tirocini non saranno retribuiti ma le figure di tutor sì

CONDIVIDI

Torna la figura del tutor del tirocinio, ora che il DL 36/2022 predispone il percorso di formazione iniziale abilitante comprendente un periodo di tirocinio diretto presso le scuole e uno di tirocinio indiretto.

DECRETO LEGGE 36/2022

Quali fondi vengono destinati a tali figure, al tirocinante e al tutor? Al tirocinante nessuna risorsa finanziaria, i tirocini saranno non retribuiti; alla figura del tutor sono destinati 16,6 milioni di euro per l’anno 2022 e 50 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2023.

Icotea

Chi può candidarsi alla figura di tutor?

Alle attività di tutoraggio del percorso di formazione iniziale sono preposti docenti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado. Con decreto del Ministro dell’Istruzione, di concerto con i Ministri dell’Università e della Ricerca e dell’Economia e delle Finanze, è stabilito il contingente di cui al primo periodo e la sua ripartizione tra le università e le istituzioni AFAM.

Ma quali caratteristiche bisogna possedere per potersi candidare alla figura di tutor? Sarà sempre il medesimo decreto del MI a definire i criteri di selezione dei docenti che aspirano alla funzione di tutor.

Quanto c’è da sperare è che tali criteri tengano conto delle competenze pedagogico-didattiche degli insegnanti che aspirano a essere tutor dei tirocinanti del percorso abilitante, dato che il DL 36 impedisce ai docenti di primaria di svolgere questo ruolo, sebbene, in linea generale, gli insegnanti di scuola primaria, provenendo da un percorso di laurea specifico, quello di Scienze della formazione primaria, siano da sempre i più preparati sul fronte delle metodologie didattiche e della pedagogia innovativa.