Home Attualità Al Quirinale una donna? Laura Boldrini: sì, ma se autorevole e...

Al Quirinale una donna? Laura Boldrini: sì, ma se autorevole e in linea con i principi della Costituzione

CONDIVIDI

Una donna a capo dello Stato alle prossime elezioni del Presidente della Repubblica? Sì, ma non a tutti i costi, solo se sarà una figura autorevole e in linea con i principi della Costituzione. Così la ex Presidente della Camera, Laura Boldrini, nel corso della diretta della Tecnica della Scuola Live dello scorso 6 dicembre.

“Io penso che nel nostro Paese ci siano moltissime donne di profilo, di solida cultura repubblicana, donne che hanno la capacità di rappresentare il Paese, e che dovrebbero costituire delle alternative valide al vertice dello Stato”.

Icotea

“Tuttavia – chiarisce – mi dà fastidio parlare di donne in generale, perché la donna poi rappresenta una realtà, una storia politica, e non tutte le donne sono uguali. Io non sarei felice se una figura femminile che per esempio non risponde ai principi della Costituzione venisse eletta presidente della Repubblica: sia ben chiaro, non sarei per niente felice”. 

“Io sarei felice – spiega la presidente del Comitato per i diritti umani nel mondo – nel momento in cui riuscissimo a eleggere una figura che ha sempre dato prova di essere autorevole e in linea con i principi della Costituzione, il cui standard di vita anche privato sia stato appunto degno, e quindi capace di poter rappresentare quei valori. Ecco – conclude – se riusciremo a fare questo io sarò felice; se poi questa persona con tutte queste caratteristiche è anche una donna, lo sarò doppiamente”.