Home Sicurezza ed edilizia scolastica Altre scuole e altri crolli: a Sanremo e Squinzano

Altre scuole e altri crolli: a Sanremo e Squinzano

CONDIVIDI

Il solito pezzo di intonaco di circa un metro quadrato si è staccato dal soffitto di un corridoio ed è precipitato: per fortuna non passava nessuno. È successo a Sanremo.

Secondo una prima ricostruzione, il crollo avrebbe interessato anche una parte del controsoffitto. Sul posto i Vigili del fuoco, i tecnici del Comune di Sanremo ed il sindaco della città.

Icotea

Il complesso scolastico, che ospita circa 700 alunni, non è stato evacuato ma il primo cittadino ha deciso di sospendere l’attività didattica fino a martedì per consentire ai tecnici di svolgere le necessarie verifiche sulla stabilità dell’edificio.

L’altra scuola protagonista è la ‘Don Bosco’ di Squinzano, in provincia di Lecce, dove si è staccato un calcinaccio non molto grande che è finito per terra nella palestra. Nel locale non c’era nessuno. E’ stato il personale di servizio, prima dell’inizio delle lezioni, ad accorgersi del distacco che il responsabile dei Lavori pubblici del Comune nella nota inviata al sindaco e al dirigente scolastico definisce “leggero”.

La palestra è stata chiusa, ma era stata di recente oggetto di lavori di ristrutturazione anche se il distacco si è verificato “in zona non interessata dagli ultimi lavori”.