Home Attualità Alunni e genitori in quarantena due giorni. L’Asl segnala un positivo, ma...

Alunni e genitori in quarantena due giorni. L’Asl segnala un positivo, ma di un’altra scuola

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Due giorni in quarantena per errore. La storia, riportata da Il Tirreno, arriva da una scuola elementare della Toscana. Un’intera classe dell’istituto comprensivo Solvay-Alighieri di Rosignano Marittimo, in provincia di Livorno, è stata messa in quarantena dopo che un alunno era risultato positivo al tampone per il Covid-19.

Solo dopo 48 ore però, si è scoperto che il bambino non aveva nulla a che fare con la quarta B ma faceva parte di un istituto di un altro Comune.

A lamentarsi dell’accaduto, i genitori dei bambini posti in isolamento, adirati per essere stati lasciati allo sbando e senza informazioni per due giorni. A fare confusione sarebbe stata l’Asl, come raccontano i genitori al quotidiano, dapprima inviando alla scuola una comunicazione sulla presenza di un positivo in quella classe, e poi chiedendo allo stesso istituto il nominativo dell’alunno contagiato.

ICOTEA_19_dentro articolo

Nome che la scuola non poteva avere, visto che le era stato comunicato proprio dall’Asl. A quel punto arrivava l’informazione dell’errore che interrompeva la quarantena. Con un po’ di paura da parte dei genitori e qualche disagio lavorativo subìto.

Preparazione concorso ordinario inglese