Home Generale Anche in Francia obbligatori 11 vaccini

Anche in Francia obbligatori 11 vaccini

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Vaccini obbligatori anche in Francia, dove saranno ben 11 quelli indispensabili per l’ingresso negli asili e a scuola.

Dal primo gennaio

La riforma è entrata in vigore il primo gennaio ed è stata illustrata dalla ministra della Salute francese: “Ho deciso di estendere l’obbligo vaccinale passando dai tre vaccini obbligatori polio, difterite e tetano a un totale di undici”.

Tra i vaccini obbligatori – gli stessi validi in Italia – anche pertosse, morbillo, parotite, rosolia e epatite B. I controlli inizieranno dal prossimo giugno, per lasciare il tempo alle famiglie di provvedere alle vaccinazioni.

ICOTEA_19_dentro articolo

Non sarebbero però previste ammende o sanzioni.

“L’obbiettivo” spiega la ministra, “è aumentare la fiducia, informare, per questo abbiamo rinunciato alle sanzioni. Vogliamo rassicurare non punire. Ma è chiaro che i bambini non vaccinati non entreranno né all’asilo né a scuola. E’ una tutela che abbiamo l’obbligo di fornire a tutti i bambini, in particolare a quelli che non possono essere vaccinati, quelli malati, quelli immunodepressi”.

Polemiche anche in Francia

Come in Italia la riforma ha sollevato molti dibattiti, contestata da chi non ha fiducia nei vaccini.

Con la Francia le vaccinazioni diventano obbligatorie in 15 Paesi dell’Unione Europea.

Regno Unito e Austria hanno introdotto l’obbligo di un certificato per l’iscrizione a scuola, mentre la Germania ha pure fissato una sanzione di 2.500 euro.

Preparazione concorso ordinario inglese