Home Archivio storico 1998-2013 Estero Anno europeo delle lingue

Anno europeo delle lingue

CONDIVIDI
  • Credion

Nel quadro dell’Anno europeo delle lingue, la Commissione europea ha selezionato un primo scaglione di 43 progetti che beneficeranno di una sovvenzione comunitaria pari a circa 1,7 milioni di euro. L’Anno europeo delle lingue, organizzato dall’Unione europea e dal Consiglio d’Europa, ha due temi principali. L’Europa è, e resterà, multilingue. L’apprendimento delle lingue porta dei vantaggi culturali ed economici importanti, constatazione che ispira anche lo slogan dell’Anno: "Le lingue aprono le porte / Les langues ouvrent des voies / Languages open doors".
La Commissione cofinanzia progetti a livello locale, regionale e nazionale che rispondono a tali obiettivi. I progetti approvati oggi saranno seguiti da una seconda selezione per i progetti il cui inizio è previsto dal 1° giugno 2001 in poi. Il termine di consegna delle candidature per il secondo scaglione è il 15 febbraio p.v.
Oltre al cofinanziamento di progetti, la Commissione organizza diverse azioni europee: campagne d’informazione, creazione di un sito Internet multilingue e interattivo, sondaggio Eurobarometro sulle competenze linguistiche degli europei, concorsi europei, una giornata europea (26 settembre 2001), una settimana dell’apprendimento delle lingue rivolta agli adulti (5-11 maggio 2001), etc.
L’Anno europeo riguarda tutte le lingue. I progetti selezionati si riferiscono ad alcune lingue minoritarie e linguaggi dei segni, nonché alle undici lingue ufficiali dell’UE, al gaelico irlandese, al lussemburghese, all’islandese e al norvegese.
L’elenco dei progetti selezionati è disponibile presso il servizio del portavoce. Il sito Internet congiunto UE-Consiglio d’Europa è in costruzione (
www.eurolang2001.org). La Presidenza svedese organizzerà una manifestazione di apertura dell’Anno europeo delle lingue per il 18-20 febbraio a Lund.