Home Precari Appalti pulizie scuole 2020, in arrivo 11 mila assunzioni Ata: c’è l’ok...

Appalti pulizie scuole 2020, in arrivo 11 mila assunzioni Ata: c’è l’ok dal CSPI

CONDIVIDI

Novità per quanto riguarda gli appalti pulizie scuole 2020: a breve saranno assunti a tempo indeterminato oltre 11 mila fra Collaboratori scolastici del personale ex LSU e appalti storici, in base all’art. 1, comma 760 Legge 145/2018.

Appalti pulizie, ok alle assunzioni Ata

A tal proposito, come segnala il sito della Flc Cgil, il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (CSPI), riunito in seduta plenaria il 13 novembre 2019 ha espresso parere favorevole  in merito allo schema di Decreto Interministeriale, che dovrà definire, appunto, modalità e termini di partecipazione alla procedura di assunzione in ruolo di Collaboratori scolastici del personale ex LSU e appalti storici, in base all’art. 1, comma 760 Legge 145/2018.

Concorso Ata appalti pulizie: per il CSPI servono alcune modifiche

Il Cspi, tuttavia, rileva alcune modifiche da apportare al decreto. Infatti, il parere positivo per il concorso ata appalti pulizie è tuttavia condizionato all’accoglimento di alcune modifiche da apportare allo schema di decreto, tra le quali:

ICOTEA_19_dentro articolo
  • le assunzioni a tempo indeterminato devono essere effettuate nel numero dei posti effettivamente accantonati, che risultano essere 11.507, anziché 11.263 (come indicato nel decreto);
  • deve essere prevista, durante il periodo di prova, da parte dell’Amministrazione, un’attività di formazione relativa al profilo professionale di Collaboratore scolastico.

Il CSPI, infine, ha voluto sottolineare la delicatezza sotto il profilo sociale dell’operazione tanto che esorta il Ministro Fioramonti  ad attivarsi per l’apertura di un tavolo interistituzionale al fine di trovare una soluzione complessiva per assicurare continuità reddituale e occupazionale di tutti i lavoratori coinvolti.

Bisogna ricordare che per accedere alla selezione bisogna essere in possesso dei requisiti generali per l’accesso all’impiego nelle pubbliche amministrazioni, come stabilisce il Dpr 487 del 9 maggio 1994.

PARERE DEL CSPI