Home Politica scolastica Aprea: “Il turismo degli insegnanti danneggia le famiglie lombarde”

Aprea: “Il turismo degli insegnanti danneggia le famiglie lombarde”

CONDIVIDI

L’assessora della Regione Lombardia all’Istruzione, Valentina Aprea, non ci sta alla deroga del vincolo triennale dei docenti promessa dalla ministra Valeria Fedeli: «La scuola lombarda ha gli anticorpi necessari per rispondere a un nuovo turnover, ma il “turismo dei docenti’’ ricadrebbe ancora una volta sulle famiglie e sulla continuità didattica degli alunni».

«Non è così che si risolve il problema. Già negli scorsi due anni non sono stati in grado di stabilizzare tutti i docenti sulle cattedre alle quali erano stati destinati: c’è stato un continuo andirivieni tra le regioni. Anche per il terzo anno non siamo sicuri che questo movimento avrà fine e si potrebbe generare di nuovo un “turismo dei docenti’’ da una parte all’altra dell’Italia».

Icotea

 

{loadposition carta-docente}

 

Bisognerebbe indire, dice Aprea a ilgiorno.it, “immediatamente altri concorsi per nuove cattedre e fare completare ai docenti il periodo di tre anni nelle scuole alle quali sono stati assegnati.

La scuola lombarda resiste, ha un sistema rodato negli anni su cui contare, ma non è giusto che le famiglie e gli studenti debbano subire questo continuo turnover di insegnanti. Avremmo un altro anno di caos. Il ministro ha voluto fare la sindacalista, buttando a mare il diritto degli utenti”.