Home Archivio storico 1998-2013 Generico “Aria di libri” a Palermo

“Aria di libri” a Palermo

CONDIVIDI
  • Credion
“Un libro dev’essere un’ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi”, questa le parole di Franz Kafka, che gli organizzatori della terza edizione di “Aria di libri” hanno scelto come assunto del loro programma.
Tanti gli incontri e i testi che, in una sorta di maratona, saranno letti e discussi, da “Morte a Venezia” di Thomas Mann a “Madame Bovary” di Gustave Flaubert, da “Riccardo III” di William Shakespeare a “Il Consiglio d’Egitto” di Leonardo Sciascia e tanti altri libri di autori italiani e stranieri.
Siti deputati agli incontri culturali saranno, oltre alla Biblioteca comunale, Palazzo Ziino e Villa Trabia, le biblioteche decentrate di Brancaccio, Borgo Nuovo e Pallavicino.
“La lettura di testi impegnati in realtà suburbane è anche il modo per usare e confrontare il linguaggio letterario con le realtà contingenti del territorio”, dice Tommaso Romano, Assessore alla Cultura di Palermo.

Per ulteriori informazioni e programma consultare il sito:

www.librariapalermo.it.