Home Attualità Asili nido e mense scolastiche, per la Uil in aumento i costi...

Asili nido e mense scolastiche, per la Uil in aumento i costi per le famiglie

CONDIVIDI

Nell’anno scolastico 2015-2016, le famiglie italiane pagheranno mediamente 329 euro mensili (3.290 euro annui) per pagare le rette di asili nido e mense scolastiche nelle scuole materne o elementari, con un aumento del 3,1% rispetto a tre anni fa.

È quanto emerge da un’indagine della Uil sui costi della scuola per l’infanzia nelle 21 città capoluogo di regione nell’anno scolastico in corso (2015-2016).

Icotea

Il campione preso a riferimento è una famiglia con circa 40 mila euro di stipendio annuo, composta da due lavoratori dipendenti, con due figli a carico, con una casa di proprietà e con un reddito Isee pari a 17.812 euro.

Nel dettaglio, per frequentare un asilo nido comunale si spendono in media 252 euro mensili, che incidono per il 7% sul reddito familiare, con un aumento dell’2,4% rispetto a 3 anni fa; mentre per le mense scolastiche nelle scuole materne o elementari la retta mensile costa mediamente 77 euro, con un aumento di ben il 5,5% rispetto a 3 anni fa, che un’incidenza del 2,1% sul reddito familiare disponibile.

 

{loadposition bonus}

 

Con riferimento, in particolare, agli asili nido, nonostante il graduale ampliamento dell’offerta, è ancora decisamente bassa la quota di domanda soddisfatta: infatti, soltanto 13 bambini 0/3 anni su 100 frequentano un asilo nido comunale o convenzionato. Basti pensare che gli asili nido pubblici o convenzionati sono 717, per 43 mila posti in totale, su una popolazione di bambini 0/3 anni di oltre 334 mila!

Guardando più specificatamente ai costi, essi variano sensibilmente da città a città.

Dall’elaborazione della Uil spicca il dato di Torino dove la frequenza alle scuole dell’infanzia, tra asili nido e mensa scolastica nelle materne o elementari, per la famiglia campione costa mediamente 480 euro mensili, in aumento del 6% rispetto al 2012-2013. A seguire c’è Aosta con 473 euro, in aumento del 4,2% rispetto a tre anni fa, e Firenze con 427 euro, in aumento del 3,6% rispetto a tre anni fa; a Bolzano 422 euro, in aumento dello 0,7% rispetto al 2012-2013.

Le rette più basse si pagano a Catanzaro, dove frequentare la scuola dell’infanzia costa mediamente 155 euro mensili, in aumento, però, del 19,2% rispetto al 2012-2013; seguono Roma con 210 euro, in aumento del 19,3% rispetto a tre anni fa e Cagliari con 224 euro.

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola