Home Generale Assemblea nazionale dei delegati Uil della scuola e del pubblico impiego

Assemblea nazionale dei delegati Uil della scuola e del pubblico impiego

CONDIVIDI

Oltre mille delegati hanno preso parte, questa mattina a Roma, all’Assemblea nazionale della scuola e del pubblico impiego organizzata dalla Uil per le elezioni per il rinnovo delle Rsu.

Sala piena quella dell’Auditorium Antonianum dove sono intervenuti il segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, il segretario generale della Uil Scuola, Massimo Di Menna e segretari del pubblico impiego della Uil: Giovanni Torluccio, Uil Fpl, Benedetto Attili, Uil Pa, Alberto Civica, Uil Rua.

I veri protagonisti – ha detto Massimo Di Menna nel corso del suo intervento – sono le nostre candidate ed i nostri candidati. Sono loro che, con competenza e professionalità, rappresentano un riferimento concreto per i colleghi.

ICOTEA_19_dentro articolo

Registriamo positivamente – ha continuato Di Menna – la crescita del 4% delle liste presentate. Un dato che dimostra il crescente coinvolgimento delle persone: migliaia di candidati, presentatori di lista, componenti delle commissioni elettorali e dei seggi, rappresentano la Uil nelle scuole. A tutti i candidati loro va il nostro ringraziamento per la serietà e la disponibilità che mettono in questa partecipazione democratica.

Queste elezioni sono molto importanti perché occorre assolutamente evitare che, nel processo di riforma della scuola – ha messo in chiaro il segretario generale della Uil Scuola – il Governo possa pensare di decidere su aspetti che attengono il lavoro degli insegnanti e del personale senza nessun coinvolgimento e soprattutto senza riconoscere la professionalità di chi, con passione e fatica, fa funzionare ogni giorno la scuola italiana.
Insegnanti e personale della scuola meritano rispetto e considerazione.

Il Governo deve evitare di entrare in conflitto con gli insegnanti e il personale della scuola con degli editti elaborati nel chiuso delle stanze di Viale Trastevere. Nel corso dell’incontro che avremo lunedì 16 febbraio – ha detto ancora Di Menna, nel passaggio del suo discorso dedicato ai temi di stretta attualità della scuola – rappresenteremo il disagio e le preoccupazioni di tutti coloro che, nelle assemblee che stiamo facendo in questa campagna elettorale, hanno a rifermento la nostra azione sindacale concreta e moderna.