Home Politica scolastica Assunzioni: uffici aperti anche il 14 agosto, se si potrà…

Assunzioni: uffici aperti anche il 14 agosto, se si potrà…

CONDIVIDI

Con la nota del luglio scorso che accompagna il decreto ministeriale sugli organici 2017/18, il Ministero ha fornito istruzioni per le assunzioni in ruolo con decorrenza 1° settembre 2017.

Basandosi sulla nota ministeriale Flc-Cgil ha ricostruito un chiaro scadenzario delle diverse operazioni.
Dal 29 luglio al 6 agosto i docenti che già sono stati assegnati agli ambiti territoriali possno dichiarare i propri requisiti e inserire il curriculum tramite l’applicazione “Passaggio da ambito a scuola” di Istanze online Entro la stessa data del 6 agosto gli Uffici scolastici territoriali provvedono ad assegnare direttamente alle scuole i docenti beneficiari di precedenza.
Dal 7 al 12 agosto avviene la chiamata dagli ambiti territoriali:  i dirigenti scolastici individuano il docente che possiede le competenze previste dalla delibera del collegio dei docenti, l’insegnante accetta la proposta e l’incarico triennale viene formalizzato con inserimento a sistema ad opera del dirigente scolastico
Entro il 14 agosto vengono predisposti gli elenchi dei docenti che non ha ricevutono incarichi o che hanno rifiutato quelli proposti.

Icotea

 

{loadposition carta-docente}

A partire dal 16 agosto inizia l’azione surrogatoria degli Uffici scolastici territoriali, secondo punteggio, per l’assegnazione dei docenti che non hanno avuto incarichi (Flc ricorda che prima vengono chiamati i docenti immessi in ruolo da graduatorie di merito concorsuali e successivamente  i docenti immessi in ruolo dalle graduatorie ad esaurimento).
Il Ministero sottolinea che tutti gli uffici periferici (USR e istituzioni scolastiche) devono prestare la massima attenzione alle scadenze indicate in modo da consentire che tutte le operazioni possano concludersi entro il 31 agosto.
Va tuttavia rilevato che – a tutt’oggi – l’accordo sulla “chiamata diretta” non è ancora stato vistato dal Dipartimento della Funzione Pubblica e quindi l’intera operazione si sta svolgendo in modo non del tutto regolare sotto il profilo amministrativo, con il conseguente rischio di ricorsi che potrebbero avere conseguenze di non poco conto sull’avvio del nuovo anno scolastico.
Desta infine molte perplessità la scadenza del 14 agosto (si tratta del lunedì a cavallo fra il 13 – una domenica – e la giornata di Ferragosto): è facile prevedere che in quella data gli uffici periferici opereranno a ritmo molto ridotto o addirittura non saranno neppure aperti.