Home Archivio storico 1998-2013 Handicap Barcellona-Roma: raid ciclistico per i ciechi

Barcellona-Roma: raid ciclistico per i ciechi

CONDIVIDI
  • Credion

Il raid ciclistico internazionale per sostenere l’accessibilità dei libri per le persone cieche, partito il 14 settembre dalla Spagna, il 22 settembre toccherà la prima tappa italiana, a Sanremo, per terminare a Roma il 5 ottobre prossimo.
L’iniziativa è stata ideata dal ciclista australiano John Watkins, che compirà questa impresa insieme ad altri ciclisti per raccogliere fondi a favore della campagna dell’Unione Mondiale dei Ciechi “The Right to Read” sul diritto alla lettura delle persone con disabilità visiva.

Obiettivo della campagna mondiale è combattere la “carestia di libri accessibili” nel mondo: perfino nei paesi industrializzati, infatti, appena il 5% dei libri pubblicati ogni anno viene reso disponibile in formato accessibile, causando gravi problemi per l’accesso alla cultura e all’educazione.
Il problema è ancora più grave nei paesi non industrializzati, che hanno una percentuale di libri in formato accessibile dell’1%, ma non possono usufruire di quelli disponibili in altri paesi, per ragioni legali.

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti organizzerà attività di sensibilizzazione relative al raid e alla campagna “The Right to Read” in alcune delle città toccate dal raid. Dopo la tappa a Sanremo del 22 settembre, il raid toccherà nei giorni successivi diverse località della Ligura, per arrivare poi in Toscana e terminare a Roma il 5 ottobre. Visitando il sito dell’iniziativa, è possibile fare una donazione per il raid e la campagna