Home Politica scolastica “Basta con la retorica sui precari: Renzi dimentica i 100mila non assunti”

“Basta con la retorica sui precari: Renzi dimentica i 100mila non assunti”

CONDIVIDI

“Renzi ricordi che se fa gli auguri a 100mila precari nelle GaE, ne dimentica altrettanti”: così Giorgia Meloni, resp. Scuola FDI-AN, sui trionfalismi del premier per le 72mila domande inviate.

Per Meloni, gli esclusi dalle assunzioni sono “gli stessi che sono stati sfruttati dallo Stato per colmare le lacune della scuola pubblica e garantire l’insegnamento ai nostri figli. Proprio quelli a cui si indirizzava la infrazione dell’UE che ha richiamato l’ltalia per l’abuso dei contratti a termine: giovani docenti preparati, illusi e dimenticati , vittime di una inutile e dannosa discriminazione con i docenti delle Gae . Non è una graduatoria a fare la ‪#‎buona scuola ma docenti preparati e esperti che insegnano materie di cui le scuole ed i nostri ragazzi hanno bisogno”.

Icotea

Poi Meloni promette battaglia e sostegno ai precari che dalla Buona Scuola non hanno avuto alcun miglioramento della loro posizione. “A settembre saremo accanto a tutti coloro che pensano che è ancora possibile cambiare quanto deciso col ddl scuola con la forza dei numeri, oltraggiando e forzando le regole democratiche e soprattutto non ascoltando le proposte percorribili e eque delle opposizioni, FDI An in testa che hanno dato voce al mondo della scuola . Un saluto ancora a tutti i precari esclusi da Renzi che ora sono disoccupati e continueranno, come facevano anche prima , grazie ai contratti a termine che facevano comodo allo Stato, a lavorare l’estate. Pubblicherò le loro foto che mi stanno arrivando. Per ora ricordo a ‪#‎Renzi ed al PD l ‘urlo di dolore dei precari dimenticati oggi dai suoi auguri”.

Secondo Meloni, quindi, il premier farebbe bene a risparmiarsi “gli auguri “ad excludendum” e la retorica sui precari. Ora è chiaro a tutti che non ha salvato nessuno perché i docenti “assunti” rimarrano precari, attraverso la chiamata diretta del preside per un contratto rinnovabile”.

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola