Home Archivio storico 1998-2013 Notizie dalle Regioni Bidello in manette. “Molestava le bimbe nei bagni”

Bidello in manette. “Molestava le bimbe nei bagni”

CONDIVIDI
  • Credion

Le indagini sarebbero partite dopo le confidenze di una ragazzina alla maestra, alla quale aveva raccontato di essere stata molestata nei bagni.
Secondo quanto riferito dal comando provinciale della Legione Carabinieri Lombardia, l’uomo avrebbe palpeggiato le bambine, tutte sotto i 10 anni, seguendole e adescandole nei bagni. L’uomo arrestato in flagranza di reato, per violenza sessuale aggravata, è coniugato.
Dagli accertamenti è emerso che nel 1971 era stato condannato per un analogo reato a sfondo sessuale, che aveva commesso in Calabria, ai danni di una bambina di 12 anni, in una chiesa. Ma al momento dell’assunzione nella scuola, la Emanuele Filiberto di Vimercate, aveva esibito una falsa attestazione rispetto alle proprie pregresse condanne penali.
L’uomo è stato arrestato mentre, in bagno, stava molestando un’alunna della scuola elementare. L’arresto risale all’altro ieri e le indagini erano scattate il 25 gennaio, dopo il racconto di una ragazzina alla maestra.
Dopo la rivelazione dell’alunna e la conseguente segnalazione alla Procura della Repubblica di Monza, i carabinieri hanno iniziato un costante monitoraggio del comportamento dell’operatore scolastico.
Cosi, spiegano i carabinieri, ha trovato conferma la sua abitudine di toccare le parti intime delle bambine nei bagni della scuola, la Emanuele Filiberto di Vimercate, in Brianza.
Dopo l’arresto, i carabinieri sono stati nell’abitazione dell’uomo e hanno dovuto spiegare alla moglie, ignara e sbigottita, quanto era accaduto.
In casa sono stati sequestrati un computer portatile e alcuni dvd che ora saranno analizzati per accertare l’eventuale presenza di materiale illecito.