Home Attualità Bimbo precipitato, le sue condizioni rimangono molto gravi

Bimbo precipitato, le sue condizioni rimangono molto gravi

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Continua ad essere ricoverato in rianimazione in condizioni molto gravi il bambino di prima elementare precipitato dalle scale della scuola a Milano.

Il piccolo ha subito un trauma cranico severo, per cui è stato operato, lesioni interne e la frattura del bacino ed è in prognosi riservata.

Quando è precipitato dal secondo piano fino al piano interrato a scuola era uscito dall’aula per andare in bagno e si trovava da solo: risulta questo dalle indagini della squadra di polizia giudiziaria della Procura di Milano.
Secondo quanto segnala ancora l’Ansa, l’accusa che sarà rivolta alle maestre e alle collaboratrici scolastici sarà l’omessa vigilanza. Dai primi rilievi, invece, non sono emerse irregolarità sulla ringhiera delle scale le cui sbarre (i tiranti) erano separate da una distanza di soli 12 centimetri.
“Sono davvero scossa, non so davvero come possa essere successa una tragedia del genere, tra l’altro la ringhiera delle scale è molto alta”. A dirlo, affranta, è la mamma di un’alunna di prima che frequenta la classe a fianco di quella del bambino precipitato.

Bimbo precipitato, Codacons: “Mettere in sicurezza le scuole”

Sul caso del bambino precipitato presso scende in campo il Codacons.

ICOTEA_19_dentro articolo

L’associazione dei consumatori ricorda di aver da tempo ha avviato una battaglia per la messa in sicurezza di tutte le strutture scolastiche italiane.

“Chiediamo alla Procura di svolgere accertamenti e verifiche su tutte le scuole della provincia, finalizzate ad accertare il livello di sicurezza degli istituti – afferma l’associazione – Troppi gli incidenti che si verificano nelle scuole italiane, e troppi gli istituti che non risultano in regola con le disposizioni relative alla sicurezza, ed è ora che la magistratura svolga verifiche a tappeto su tale delicato aspetto che coinvolge la salute e l’incolumità di studenti e personale scolastico. Vogliamo inoltre sapere quanti e quali interventi di manutenzione e messa in sicurezza siano stati eseguiti nell’ultimo periodo sulle scuole del milanese, e quanti fondi siano stati destinati dagli enti locali a tale scopo”.

Preparazione concorso ordinario inglese