Home Attualità Bocciato lo studente che ha accoltellato un compagno. Ma i genitori pensano...

Bocciato lo studente che ha accoltellato un compagno. Ma i genitori pensano al ricorso

CONDIVIDI

Lo studente che ha accoltellato nei corridoi del’Ipsia Pagliaccetti di Giulianova (Teramo) un compagno di scuola salterà l’anno scolastico ma potrà frequentare l’alternanza scuola lavoro. E’ quanto ha stabilito il Consiglio di Istituto dopo la sospensione temporanea di 10 giorni del 18enne.

Sospensione fino a giugno

Infatti, lo studente viene sospeso in via definitiva fino al termine dell’attività didattica, quindi fino a giugno. Tuttavia, il Consiglio ha anche stabilito che il ragazzo potrà frequentare il percorso di alternanza scuola lavoro, nonostante la sospensione dalle lezioni.

I genitori non ci stanno

A quanto pare, la famiglia dello studente colpevole di aver accoltellato al volto un compagno, avrebbe preso male la decisione della scuola, tanto da voler ricorrere per il momento solo all’organo di garanzia della scuola, in base a quanto riferisce il legale dei genitori.

ICOTEA_19_dentro articolo

Nessun provvedimento per il ragazzo ferito

Per la vittima, invece, ancora nessun provvedimento da parte del Consiglio d’Istituto. Infatti, il giovane ancora si trova in convalescenza dopo l’intervento per la suturazione della ferita alla guancia sinistra e la scuola attende di ascoltare la sua versione dei fatti.

Scontro fra bulli?

In base alle testimonianze fornite ai Carabinieri e ricostruite dall’Ansa, il giovane ferito da una coltellata, si è reso protagonista di precedenti episodi di bullismo. La mattina del 20 febbraio si era scontrato nei corridoi dell’Itis Crocetti (la scuola che ospita gli studenti dell’Ipsia) con il compagno maggiorenne, asserendo che fosse stato un caso fortuito: per tutta reazione, il più grande aveva estratto il coltello dal giubbotto e lo aveva colpito al volto, ferendolo. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri che conducono le indagini sul ferimento, tra i due c’erano vecchie ruggini e in particolare un precedente di qualche giorno prima, quando si erano affrontati e colpiti, a parti invertite, nei pressi della stazione ferroviaria di Giulianova.