Home Didattica BookSophia: il primo Festival della Classicità

BookSophia: il primo Festival della Classicità

CONDIVIDI

Nasce a Massa Lubrense (Na) da un’idea comune di Domenico Palumbo, Stefano Ruocco, Antonio Volpe, Claudio Volpe, il primo festival della Classicità con l’appoggio e contributo da parte dell’amministrazione comunale di Massa Lubrense e  il supporto di sponsor privati, mentre vede la partecipazione dell’Istituto per gli Studi Filosofici di Napoli e di altre realtà associative presenti sul territorio lubrense.

Il Festival è il primo dedicato alla Classicità: prevede incontri pubblici con personalità del mondo della cultura che nelle loro opere o nelle loro attività trasmettono la lezione classica di ‘Paideia’ opportunamente declinata nel mondo contemporaneo come ‘amore per il sapere’, ‘educazione all’incontro’, ‘cittadinanza attiva’. La mission è questa: dar voce alla civiltà del libro cui apparteniamo per incontrare e dialogare con altri popoli.

Icotea

 

{loadposition carta-docente}

 

È rivolto al grande pubblico, ma soprattutto ai ragazzi degli ultimi anni dei licei classico e scientifico. Laboratori, discussioni letterarie, e filosofiche, lectio magistralis, incontri con i protagonisti delle ‘storie vere’ di resistenza quotidiana, passeggiate archeologiche lungo il territorio, dialogo tra le generazioni, performance artistiche, spazi liberi di confronto: BookSophia crede nel valore dell’incontro.

Booksophia vuole riporre il computer che conserva la memoria di tutto per provare a dialogare con l’uomo che, per ricordare, ha bisogno di esperienze, di simboli, di cultura condivisa. Partecipare a Booksophia non è un esercizio da intellettualoidi ma una passeggiata per curiosi: si passa dalle citazioni alle pagine manoscritte, dagli spezzoni di film alle chiacchiere, dalle opere d’arte alle arie musicali. Non un’insalata qualunquista, ma il tentativo di costruire quella città invisibile di cui parla Calvino quando dice che “di una città non godi le 7 o le 77 meraviglie, ma la risposta che dà ad una tua domanda”.

Programma

Il Comitato Organizzatore di BookSophia si riserva la facoltà di apportare modifiche al programma dopo la stampa della pubblicazione.

Eventuali mutamenti di sede e di orario o la cancellazione di eventi saranno tempestivamente comunicati dalla Segreteria di BookSophia tramite la biglietteria, i punti informativi, la libreria del Festival, il servizio SMS (qualora richiesto) e sul sito Internet.

Gli eventi letterari durano mediamente h 1.30; i laboratori durano circa h 2

Per  partecipare, le scuole possono rivolgersi a [email protected] all’attenzione del prof. Antonio Volpe.

Il termine della scadenza della domanda è fissato al 15 settembre 2017

Maggiori dettagli e schede di adesione al seguente link http://festivalbooksophia.blogspot.it/