Home Alunni Bullismo, ecco 7 personaggi famosi che furono vittime a scuola

Bullismo, ecco 7 personaggi famosi che furono vittime a scuola

CONDIVIDI

In occasione della Giornata Nazionale contro il Bullismo e il Cyberbullismo, ScuolaZoo propone una campagna di sensibilizzazione per sostenere le giovani vittime di bullismo. La campagna si chiama #SFIGATI e consiste in 7 video di 7 personaggi famosi che sono stati bullizzati durante gli anni di scuola e che oggi sono icone viventi e non, soprattutto degli adolescenti. 

“Questi personaggi non si sono lasciati scoraggiare e anzi, si legge sul comunicato stampa ScuolaZoo, sono diventati ambasciatori di talento, esempi da seguire, icone da sognare. Un incoraggiamento per tutti coloro che per qualsiasi motivo ingiustificato stanno subendo violenze verbali e non, ma anche un monito per chi si sente in diritto di “bullizzare”: un domani, la tua vittima di oggi, potrebbe essere il tuo idolo o.. Il tuo capo!”.

Icotea

Il video li lancio di #SFIGATI mostra infatti personaggi come Giacomo Leopardi o EMINEM, Kate Winslet, Selena Gomez, Johnny Depp e arrivando fino a Ed Sheeran e Lady Gaga, ovvero personaggi molto popolari fra i giovani che hanno subito episodi di bullismo e violenza da parte di coetanei ma che sono riusciti a superare tali disagi diventando personaggi di spicco.

In una settimana già molte testimonianze

La campagna #SFIGATI è stata lanciata già da una settimana e in questi giorni alla redazione di ScuolaZoo sono arrivati alcuni sfoghi, come quello di Zora, che lamenta di essere presa in giro perché secondo i compagni è “Strana e lesbica”, o Simone, che lancia un grido di solidarietà a chiunque non si sia lasciato schiacciare dal bullismo perché anche lui ha “subito 9 anni di bullsimo ma sono ancora qua per raccontare e continuare ad andare avanti più forte di prima”.
Oppure come FabyFrate che si sfoga su Instagram su quanto le capita ogni giorno: “E’ assurdo come io mi riveda perfettamente nella storia di Selena. Ci sono persone che mi parlano alle spalle, si prendono gioco di me inventandosi cose non vere sul mio conto solo per invidia […] Spero un giorno tutto questo finisca non ce la faccio più hotentato molte volte di porre fine alla mia vita , purtroppo queste persone per quanto si possa parlarne non finiranno mai. Vorrei fare qualcosa di grande che possa distruggere queste forme di bullismo, non solo per me ma per tutti coloro che stanno nella stessa situazione”.

ScuoolaZoo a Milano per combattere il bullismo

Il 7 febbraio questi video saranno presentati anche a Milano all’evento di lancio della Fondazione Carolina Onlus, che porta il nome della prima vittima di cyberbullismo in Italia

Il progetto è sostenuto dalla stessa Pepita Onlus, Fondazione Carolina Onlus, di cui ScuolaZoo è partner e sarà presentato davanti a rappresentanti del MIUR e della Casa Pediatrica ASST Fatebenefratelli – Sacco di Milano.

Nel corso dello stesso evento saranno illustrati i primi risultati dell’attività del primo semestre di CoNaCy, il centro di Coordinamento Nazionale Cyberbullismo voluto dal Ministero dell’Istruzione presso la Casa Pediatrica dell’ASST Fatebenefratelli-Sacco e in cui ci saranno anche attività di edutainment per i ragazzi, per aiutarli ad imparare ad utilizzare più consapevolmente Internet.