Home Didattica Bussetti: “No ai cellulari in classe, sì solo per uso didattico”

Bussetti: “No ai cellulari in classe, sì solo per uso didattico”

CONDIVIDI

Il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, è intervenuto a SkyTG24, in merito alle ultime novità sul mondo della scuola. In particolare il titolare del dicastero di Viale Trastevere ha parlato in merito all’uso dei cellulari in classe: “No ai cellulari in classe, ma se la scuola nel suo regolamento e per iniziative didattiche ritiene utile l’utilizzo, non solo di smartphone ma anche di device, nessuno ne vieta l’uso”.

“La scelta delle scuole superiori è un momento difficile per le famiglie e i ragazzi”, ha detto il ministro dell’Istruzione, “ma ritengo che le scuole, sia primaria che sia secondaria, abbiano lavorato anche sul tema dell’orientamento e sulle attitudini più che sulle competenze”.

“Poi ci sono anche situazioni territoriali che spingono la scelta delle famiglie”, ha continuato Bussetti, ricordando che è “confermato un aumento della scelta dei licei e, anche se lieve, degli istituti tecnici”.

ICOTEA_19_dentro articolo

Il punto della Tecnica della Scuola con il vice-direttore Reginaldo Palermo.

LEGGI ANCHE

Cellulari in classe, Bussetti: li proibiremo per legge, poi ogni scuola deciderà come usarli per la didattica
Niente cellulare in classe per i docenti, scoppia la polemica: “Come compiliamo il registro elettronico?”
Cellulari in classe, Rusconi: “Vietarlo è impraticabile per due motivi”. E sui docenti…
Stop al cellulare in classe? Il proibizionismo non funziona: educare all’uso intelligente
Cellulari in classe, la proposta di legge: vietare l’uso anche ai docenti