Home I lettori ci scrivono Buttitta e Porcelli per i precari della Scuola

Buttitta e Porcelli per i precari della Scuola

CONDIVIDI
  • Credion

Solo vivendo potremo sapere se e quando, e con quali modalità saranno sistemati i 150 o 200 mila precari della Scuola. C’è da augurarsi che dopo anni ed anni di onerosi sacrifici  le legittime attese degli interessati non vadano deluse.  Sembrano pertinenti i versi del poeta Ignazio Buttitta  (1899-1997) che così recitano:

“Non ti stancare mai di strappare spine,

Icotea

 di seminare all’acqua e al vento.

 La Storia non miete a giugno

 né vendemmia a ottobre.

 Ha una sola stagione: il tempo”.

In quanto alla dibattuta questione della qualificazione della nuova categoria di insegnanti sembrano ormai accettate le denominazioni felicemente suggerite dal glottodidatta Gianfranco Porcelli (1941-vivente) : Professori Temporanei

Permanenti  (PTP) o Docenti Temporanei Permanenti (DTP). che non stonano affatto con gli altri ossimori e sigle alle quali siamo da tempo abituati.