Home Pensionamento e previdenza C’è la copertura economica per i 4 mila pensionandi di Q96

C’è la copertura economica per i 4 mila pensionandi di Q96

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Ma i diretti interessati sanno bene quante attese e false speranze hanno incontrato negli ultimi mesi, per cui tengono i piedi per terra in attesa che tutto sia definito.
Questa volta la soluzione sembra davvero a un passo. Dopo tanto silenzio è finalmente arrivato l’annuncio più atteso: ci sono le coperture per mandare in pensione dal primo settembre 2014 i quattromila lavoratori tra insegnanti e personale Ata, che avrebbero dovuto andare in pensione il primo settembre 2012, ma sono stati esclusi dalla riforma Fornero del 2011. Si è detto e scritto che si è trattato di un grave errore burocratico dato che non si è tenuto in considerazione come l’anno lavorativo – per i dipendenti della scuola – si conclude sempre e solo il 31 agosto di ogni anno. E’ adesso compito del Parlamento risolvere questo errore nella speranza che la norma favorevole al provvedimento per i Q96 venga approvata prima della pausa estiva nonostante il fittissimo calendario dei lavori e delle scadenze parlamentari.
La salvaguardia ai Quota 96 verrebbe inserita nel testo di riforma della Pubblica amministrazione e secondo il calendario della Camera, lunedì 14 luglio l’ordine del giorno presenta proprio la Conversione del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90. Poi sarà la volta del Senato, con ogni probabilità prima della pausa estiva. Ma l’ultima parola spetterà al governo e alla sua maggioranza e si sa che il presidente Renzi dovrà dividersi tra Roma e Strasburgo.
Secondo il Movimento 5 Stelle però il calvario dei Q96 continuerà. I Pentastellati avevano chiesto di inserire la questione dei pensionandi della scuola nella proposta di legge sugli esodati, in discussione in Commissione Lavoro alla Camera. Invece il veicolo prescelto è stato quello del decreto sulla PA. Per non dire del ministro Poletti che ha parlato addirittura della prossima legge di Stabilità…

Preparazione concorso ordinario inglese