Home Precari Caccia al posto come personale Ata. Domande fino al 30 ottobre. Le...

Caccia al posto come personale Ata. Domande fino al 30 ottobre. Le info utili

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il 30 ottobre scade il termine per la compilazione delle domande valide per l’inserimento o l’aggiornamento nelle graduatorie di terza fascia per il Personale Ata.

La caccia a un posto di lavoro, seppure precario, è aperta: sono già oltre duemila le domande di chi vuole essere inserito nella terza fascia delle graduatorie di istituto degli Ata a BolognaE parliamo solo di quelle transitate attraverso l’Flc Cgil e la Cisl Scuola, senza considerare chi si è mosso in autonomia collegandosi al cervellone del Miur o via posta. “Siamo presi d’assalto: tutti cercano un lavoro”, spiegano Flc Cgil e Cisl Scuola a Il Resto del Carlino.

Dieci i giorni di tempo per fare ricorso dalla data di pubblicazione delle graduatorie da parte degli istituti capofila (scelti cioè dai candidati); dopodiché, su un altro portale, si dovranno indicare i trenta istituti in cui candidarsi con l’augurio di una supplenza.

ICOTEA_19_dentro articolo

“Oltre alle domande già inviate, ne abbiamo più di 500 prenotate – rivela il segretario della Cisl Scuola –: tutti cercano un lavoro. Abbiamo docenti in terza fascia (graduatoria di istituto da cui i presidi attingono per le supplenze, ndr) che presentano domanda anche come collaboratori scolastici. Abbiamo anche disoccupati con oltre 50 anni, lavoratori la cui l’azienda in crisi. Come pure neo laureati o neo diplomati”.

Un mondo alla caccia di un contratto che, però «forse non arriverà – sottolinea Cosentino –, soprattutto per chi ha un punteggio basso», magari perché solo in possesso del titolo di studio e non di punti per il servizio svolto in passato. “La terza fascia, sottolinea la segretaria Flc Cgil, offre un lavoro molto precario. E queste persone sono già “precarie perché in cassa integrazione, in mobilità oppure in solidarietà”.

CONTINUA NELLA PAGINA SUCCESSIVA

Preparazione concorso ordinario inglese