Home Alunni Campagna antidroga: 3600 studenti coinvolti in Piemonte

Campagna antidroga: 3600 studenti coinvolti in Piemonte

CONDIVIDI
  • Credion

Oltre 3.600 studenti delle scuole secondarie del Piemonte parteciperanno, dal 23 febbraio al 31 marzo, alla campagna di prevenzione WeFree.

Inscritta nel Progetto Diderot della Fondazione CRT e realizzata in collaborazione con la Comunità di San Patrignano, l’obiettivo della campagna è prevenire l’uso di sostanze stupefacenti tra i giovani e promuovere stili di vita consapevoli.

Icotea

Sei tappe (Novara, Vercelli, Asti, Acqui Terme, Torino, Cuneo), quattro incontri-dibattiti, tre spettacoli teatrali per lanciare una sfida al disagio giovanile e alle dipendenze. Il primo appuntamento a Novara, all’ Istituto Tecnico Industriale Fauser; il 24 febbraio a Vercelli al Seminario Arcivescovile; il 2 marzo ad Asti con i giovani di San Patrignano al Centro Culturale San Secondo;ad Acqui Terme il 3 marzo, nella scuola media Bella. Il 28 e il 29 marzo, al Teatro Nuovo di Torino, 1.800 studenti assisteranno a due spettacoli sul tema della prevenzione. Nelle sue 11 edizioni, il Progetto Diderot ha coinvolto finora circa 650.000, 31.000 classi, 44.000 insegnanti per un investimento complessivo della Fondazione CRT di 16,5 milioni di euro.

 

{loadposition carta-docente}

 

Nei quattro incontri-dibattiti, in particolare, alcuni giovani racconteranno le loro storie di dipendenza e il percorso di recupero in comunità, per poi rispondere alla domande dalla platea.   Giunto alla sua undicesima edizione, il Progetto Diderot della Fondazione CRT ha coinvolto finora circa 650.000 studenti tra i 6 e i 20 anni, oltre 31.000 classi e circa 44.000 insegnanti per un investimento complessivo della Fondazione CRT di 16,5 milioni di euro. Con la campagna di prevenzione WeFree, la Comunità di San Patrignano ogni anno incontra oltre 50mila studenti di tutta Italia.