Home Attualità “Caso Rozzano”: la Lega chiede una ispezione

“Caso Rozzano”: la Lega chiede una ispezione

CONDIVIDI
  • Credion

Il caso dell’istituto comprensivo di Rozzano dove i festeggiamenti per il Natale si trasformeranno in una più laica “festa d’inverno” già programmata per il mese di gennaio si sta complicando giorno dopo giorno e potrebbe finire anche in Parlamento con una interrogazione al Ministro.
Per intanto Mario Pittoni, responsabile federale scuola per la Lega Nord, dichiara:  “Ho già chiesto che si proceda quanto prima ad aprire una ispezione ministeriale presso l’Istituto comprensivo Garofani di Rozzano. Non c’è atro fare, se dovesse essere confermato quanto segnalato da organi di stampa e cioè che il preside, in accordo con il consiglio di Istituto, avrebbe deciso di sopprimere la Festa di Natale e togliere i crocifissi nelle aule”.
“Il timore che qualche genitore musulmano possa essere in imbarazzo nel far partecipare i propri figli a una festa con canti religiosi di stampo cristiano e cattolico – prosegue Pittoni – non può giustificare la cancellazione di simboli, che sono culturali prima che religiosi”.
“Nel momento in cui la ‘Festa di Natale’ viene ribattezzata ‘Festa d’Inverno’, facendola addirittura slittare a gennaio – conclude l’esponente leghista – non si può più parlare di ‘rispetto delle diversità’, ma di vera e propria rinuncia ai nostri caratteri identitari”.