Home Politica scolastica Centemero, Renzi e Giannini si sono autorimandati

Centemero, Renzi e Giannini si sono autorimandati

CONDIVIDI

“Sul decreto scuola sia Renzi che il ministro Giannini si sono autorimandati. Ora toccherà al Parlamento fare gli esami di riparazione. Noi siamo pronti a lavorare anche di notte, in modo che nessuno possa dire che il Parlamento non è in grado di licenziare una legge in tempi certi”. Così, in un’ intervista a Libero, l’on. Elena Centemero, responsabile nazionale scuola e università di Forza Italia, torna sul piano del governo per la scuola, spiegando che i problemi sono “all’interno del governo e della maggioranza che lo sostiene” come sul tema delle scuole paritarie.

Un’altra difficoltà, secondo la deputata azzurra, è “individuare il numero esatto dei precari da immettere in ruolo” e i criteri di reclutamento che “così come sono stati concepiti daranno vita ad una serie di contenziosi”. Quanto alla stabilizzazione dei precari, Centemero spiega che “non dobbiamo fare una sanatoria perché a scuola devono esserci insegnanti bravi e motivati e l’immissione in ruolo deve avvenire selezionando coloro che hanno i requisiti”. 

Icotea