Home Mobilità Chi sceglie prima la sede tra utilizzato o assegnato e immessi in...

Chi sceglie prima la sede tra utilizzato o assegnato e immessi in ruolo?

CONDIVIDI

Nei vari ATP italiani i funzionari degli ex provveditorati stanno facendo gli straordinari per garantire utilizzazioni, assegnazioni provvisorie provinciali, interprovinciali e immissioni in ruolo.

Nella prima decade di agosto confluiranno tanti appuntamenti che, tral’altro, sono propedeutici fra loro. Saranno pubblicate le graduatorie delle utilizzazioni e assegnazioni interprovinciali e allo stesso tempo saranno individuati anche gli aventi diritto alle immissioni in ruolo da concorso ordinario e da graduatoria ad esaurimento.
Quello della prima decade agostana è un vero e proprio ingorgo di appuntamenti, che rischiano di creare il caos. Tra le varie operazioni c’è quella che precede un’altra che a sua volta ne precede un’altra ancora. Ma una domanda che molti si stanno chiedendo, visto che i ruoli della fase “0”, devono essere assegnati entro e non oltre il 14 agosto, è la seguente: “Chi sceglie prima la sede di servizio tra gli aspiranti alle utilizzazioni o assegnazioni provvisorie e gli aspiranti immessi in ruolo?”.
Secondo norma avrebbero diritto alla scelta per primi i docenti già di ruolo, che hanno prodotto domanda di utilizzazione o assegnazione provvisoria provinciale e interprovinciale. Soltanto dopo la scelta della sede di servizio di costoro, si potrà assegnare la sede di servizio, del posto già preventivamente accantonato, del neo immesso in ruolo. In buona sostanza, per fare un esempio esplicativo, una docente di ruolo in storia e filosofia A037 di una provincia X, che aspirasse all’assegnazione provvisoria nella stessa classe di concorso, ma nella provincia Y, avrebbe diritto di scegliersi per primo la scuola in cui essere assegnato, rispetto a chi deve essere attribuita la sede del ruolo nella classe di concorso A037 di tale provincia. Il problema che si viene a creare è di carattere temporale, infatti pochissimi ATP, riusciranno entro il 14 agosto ad avere pronte le graduatorie delle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie interprovinciali, in modo da garantirle prima della scadenza temporale delle immissioni in ruolo da effettuare per la fase “0”.
Qualche USR e ATP sta pensando di fare prima le immissioni in ruolo assegnando la sede di servizio entro il 14 agosto, per poi passare alle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie provinciali , interprovinciali e per concludere entro il 31 agosto con la fase A delle immissioni in ruolo.
Noi siamo convinti che, come è sempre avvenuto, i primi a scegliersi la sede, debbano essere gli utilizzati e gli assegnati e soltanto dopo toccherà agli immessi in ruolo della fase “0” e della fase “A”. Quindi se le ammissioni in ruolo dovessero avvenire prima delle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, si dovrebbe procedere inizialmente ad immissioni senza sede di servizio. Soltanto a conclusione delle assegnazioni provvisorie si dovrebbe procedere con l’attribuzione della sede di servizio dei neo immessi in ruolo.
Per adesso in assenza di chiarimenti del Miur ogni ufficio scolastico si sta regolando a modo suo, mentre invece servirebbe un chiarimento ministeriale che indichi una modalità unica da seguire in tutta Italia.

Icotea