Home Sicurezza ed edilizia scolastica Cittadinanzattiva: il 73% delle scuole ha lesioni strutturali sulla facciata esterna

Cittadinanzattiva: il 73% delle scuole ha lesioni strutturali sulla facciata esterna

CONDIVIDI

“Si dice che i nostri edifici non siano sicuri ma non è vero. Sono sicuri, hanno solo necessità di alcune certificazioni e abbiamo già reperito 7 miliardi di cui 3,5 già disponibili per le certificazioni ed eventuali lavori necessari”.

Così il titolare del Miur Marco Bussetti. A tal riguardo vogliamo ricordare il monitoraggio eseguito da Cittadinanzattiva (XIV Rapporto di Cittadinanzattiva su sicurezza, qualità ed accessibilità a scuola ) su 10 Regioni: Piemonte, Lombardia, Lazio, Marche, Abruzzo, Molise, Campania, Calabria, Sicilia e Sardegna. I risultati preoccupano.

Nel 15% delle scuole sono state riscontrate lesioni strutturali, in gran parte (73%) sulla facciata esterna, nel 27% negli ambienti interni. I distacchi di intonaco sono stati riscontrati nel 38% delle segreterie, nel 23% delle sale professori, nel 21% dei corridoi, nel 16% dei bagni, nel 14% delle palestre e delle aule, nel 13% delle aule computer, nel 10% dei laboratori, nel 9% delle biblioteche, nell’8% delle mense.

ICOTEA_19_dentro articolo

I segni di fatiscenza interessano invece il 33% delle segreterie, il 27% dei bagni, il 25% delle palestre, il 21% dei corridoi, il 17% delle sale professori, il 14% delle aule computer e delle aule, il 10% dei laboratori e delle mense, il 9% delle biblioteche. Una scuola su sei presenta uno stato di manutenzione del tutto inadeguato e solo il 5% è in ottimo stato.

L’81% dei RSPP (Responsabile del Servizio di Protezione e Prevenzione) o dei Dirigenti ha chiesto interventi manutentivi all’ente proprietario, ma ben in un caso su quattro non è stato effettuato alcun intervento. Nel 14% è stato effettuato con molto ritardo, nel 52% con qualche ritardo e solo nell’8% dei casi tempestivamente.