Home Alunni Come prevenire la dispersione? La ricetta del Pd

Come prevenire la dispersione? La ricetta del Pd

CONDIVIDI

“Il Partito Democratico ha assunto il problema della dispersione scolastica come uno dei grossi mali da sconfiggere per la scuola. Tra l’altro é anche una delle richieste che ci viene fatta dall’Europa. Le azioni da fare sono prima di tutto sulla prevenzione ed il progetto dei 1000 asili va in questa direzione: abbattere i divari cognitivi dei bambini fin dall’insorgere soprattutto in quelle aree dove le percentuali di dispersione sono più alte. É necessario agire anche aumentando il tempo pieno nonché innovando la scuola e cambiando gli ambienti scolastici. Agire contro la dispersione scolastica significa anche creare una relazione di appartenenza tra studenti, insegnanti, scuola e famiglie”.

Sarà allora opportuno tenere le scuole aperte anche di pomeriggio? Potrebbe essere questa una occasione per indurre i ragazzi a vedersi negli istituti lasciati dopo le lezioni?

Per altri esponenti del Pd  se “qualcuno le fa funzionare, nel senso che produce attività, i ragazzi vanno e trovano un luogo per poter stare insieme. Noi abbiamo troppe scuole che chiudono alla fine dell’orario delle lezioni, il nostro obiettivo è che restino aperte per fare attività di promozione sociale perché se i nostri ragazzi hanno un luogo dove ritrovarsi magari possono trovare anche i motivi per non abbandonare la scuola”. 

Icotea