Home I lettori ci scrivono Concorso dirigenti scolastici, una commedia all’italiana

Concorso dirigenti scolastici, una commedia all’italiana

CONDIVIDI

Accolto l’appello del Miur questa mattina da parte del Consiglio di Stato.
Si procede a fine luglio con la graduatoria di merito dei DS. Quindi sarà evitato il fenomeno delle reggenze.

A settembre vi sarà  la nomina con riserva dei vincitori. L’udienza di merito del CdS è stata fissata al 17 ottobre.

Se il Consiglio di Stato dovesse annullare la sentenza del TAR, la riserva sarà sciolta.

ICOTEA_19_dentro articolo

Se il Consiglio di Stato invece dovesse confermare nel merito la sentenza del Tar Lazio di annullamento del concorso, si potrebbe avere una soluzione legislativa che prevede un corso – concorso semplificato per confermare i candidati assunti a settembre, ipotesi prospettata da Italia Oggi, martedì scorso.

Per i ricorrenti che non hanno superato la prova scritta potrebbe essere previsto un
corso – concorso selettivo da collocare in una graduatoria aggiuntiva. Una soluzione salomonica da prevedere nela prossima legge di Bilancio.

Intanto l’ANP già prepara al cimento i nuovi DS che ad agosto appronteranno il valigino per raggiungere la scrivania dietro cui si siederanno spesso a centinaia di Km di distanza da casa.

Libero Tassella