Home Concorsi Concorso Dsga, chi può partecipare? Le info utili

Concorso Dsga, chi può partecipare? Le info utili

CONDIVIDI

La legge di bilancio lo ha previsto, pertanto è ormai ufficiale che nel 2018 si farà il concorso per Direttori servizi generali amministrativi (DSGA), a distanza di 17 anni dall’ultimo, che si tenne nel 2000.
La ministra Fedeli, annunciando il concorso, ha parlato di circa 1700 posti da mettere a bando, ma ovviamente non possiamo affermare che si tratta del numero definitivo.
Pertanto, riepiloghiamo tutte le info utili, anche se al momento non sono molte le indicazioni che ci è dato sapere.

TITOLI DI ACCESSO AL CONCORSO

Prima di tutto, è bene ricordare, in base a quanto riferito dal ministro Fedeli nel corso di un’audizione dello scorso 10 ottobre, che il requisito fondamentale per accedere al prossimo concorso Dsga è la laurea:

Laurea in Giurisprudenza;

ICOTEA_19_dentro articolo

Laurea in Economia e Commercio;

Laurea in Scienze politiche, sociali o amministrative;

 

ATA CON 3 ANNI DI SERVIZIO DI DSGA

Ma, al prossimo concorso per Dsga, potranno partecipare tutti gli assistenti amministrativi che possono vantare e documentare 36 mesi di servizio come Dsga.
Si tratta di un’apertura importante oltre che legittima, dato che sono moltissime le scuole che utilizzano da anni personale amministrativo nel ruolo superiore di “segretario”.

QUALI SONO LE MANSIONI DEL DSGA?

Il lavoro del Dsga è molto importante per il corretto funzionamento della scuola e racchiude diverse responsabilità fra cui:

– sovrintendere i servizi generali amministrativo-contabili curando l’organizzazione;

– coordinare per intero il personale ATA a cui può attribuire incarichi di natura organizzativa nel rispetto delle direttive fornite dal Dirigente scolastico;

– svolgere attività di istruzione, predisposizione e formalizzazione degli atti amministrativi contabili;