Home Concorsi Concorso IRC, Miur chiederà al Mef i fondi per 5mila posti

Concorso IRC, Miur chiederà al Mef i fondi per 5mila posti

CONDIVIDI

Prosegue il cammino verso il nuovo concorso per gli insegnanti di religione cattolica: nel pomeriggio del 14 novembre nuovo incontro fra Miur e sindacati che ha fatto il punto della situazione in merito alla questione.

RICHIESTA DEI FONDI AL MEF

L’incontro, a cui hanno partecipato da un lato alcuni dei rappresentanti del Ministero dell’Istruzione, dall’altro le organizzazioni sindacali Fgu/Snadir, Cisl scuola e Snals, era stato chiesto da quest’ultimi proprio per comprendere lo stato riguardante il concorso.
I delegati del Miur hanno riferito che l’amministrazione sta predisponendo la richiesta di autorizzazione al Mef per bandire il concorso per l’immissione in ruolo dei docenti di religione per circa 5.000 posti, comprensivi dei pensionamenti previsti per i prossimi anni.

Icotea

VALUTAZIONE DEGLI INCARICHI ANNUALI

Le organizzazioni sindacali, soddisfatti dalle notizie riferite dal Ministero, spingono tuttavia, per quanto riguarda sempre il concorso, al riconoscimento del servizio svolto dagli incaricati annuali, in modo da avere un peso consistente nella tabella di valutazione titoli.
Inoltre, informa la Fgu/Snadir, nel prossimo incontro verrà fornito il monitoraggio completo dei vincitori del concorso del 2004 che non sono stati ancora assunti in ruolo.

Com’era già noto, ricordiamo che la CEI ha dato il proprio parere favorevole, giudicando anzi necessario il bando di concorso.

Il prossimo incontro previsto sarà a fine novembre, quando si entrerà nel merito del bando e le organizzazioni sindacali lavoreranno insieme al Miur per confezionare il bando il prima possibile.