Home Generale Concorso scuola 2019, per i precari ennesima beffa? No a contentini

Concorso scuola 2019, per i precari ennesima beffa? No a contentini

CONDIVIDI

“Avevamo appreso da un’agenzia stampa che al Miur fosse in corso, nella serata di ieri, una riunione dei parlamentari di maggioranza delle Commissioni VII di Camera e Senato. Tra i temi in discussione le procedure di reclutamento per gli insegnanti di Terza fascia con servizio. Stamane ci svegliamo con un post del senatore Pittoni della Lega che ha il disgustoso sapore dell’ennesima beffa! Pensano di togliere una preselezione al concorsone truffa per i docenti che già insegnano da anni e che se saranno bocciati continueranno a tappare i buchi di un sistema scolastico fallace che questi parlamentari stanno contribuendo ad affossare”.

Così in una nota Pasquale Vespa, presidente dell’Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori e Coordinatore UIL Scuola precari.

“Sia ben chiaro a tutti – è la replica del professor Pasquale Vespa. Io non tratto su percentuali che non significano niente figuriamoci se trattiamo per l’eliminazione di una preselettiva per chi deve essere solo stabilizzato perché insegna anche da 10 anni. Noi vogliamo abbattere le discriminazioni tra docenti e chiediamo lo stesso percorso definito per i nostri colleghi nel 2018. La pluriennale esperienza insieme ad una laurea contano! Per l’Europa siamo già abilitati e da stabilizzare, per Bussetti ed alcuni parlamentari a 5 stelle siamo da rottamare. E allora confermiamo ancora una volta la nostra adesione allo sciopero del 17 Maggio. In massa in piazza a Roma senza se e senza ma contro il Governo del Tradimento delle promesse elettorali! Sosteniamo lo sciopero anche via social con l’hashtag #IoSciopero e informiamo i colleghi dormienti!

ICOTEA_19_dentro articolo
Concorso scuola 2019, corsia preferenziale per i precari di terza fascia