Home I lettori ci scrivono Concorso scuola, sì al rispetto della Costituzione

Concorso scuola, sì al rispetto della Costituzione

CONDIVIDI
webaccademia 2020

E’ la prima volta da venti anni che mi si dà la possibilità di partecipare ad un concorso ordinario per la Primaria e per l’Infanzia.

Trovavano tutte le scuse per impedirmelo: una volta volevano che avessi insegnato almeno un giorno (criterio che sembra un inno alla scemenza); Altre volte perché ero già di ruolo, che finalmente ne è stata riconosciuta l’incostituzionalità (gli costava spreco d’intelligenza ai sindacati confederali accorgersi dell’ingiustizia?).

La Costituzione prevede esplicitamente che si accede ai ruoli statali solo tramite concorso. Ora mi chiedo se a tutti questi signorotti, che sono contro i concorsi ordinari, la Costituzione sta stretta. Anzi mi chiedo se l’hanno mai letta.

ICOTEA_19_dentro articolo

Penso che il Presidente del Consiglio dei Ministri Conte e il ministro della Pubblica Istruzione Azzolina abbiano fatto la cosa più sensata e finalmente rispettosa della Costituzione, e cioè indire concorsi per esami per l’accesso all’insegnamento.

Non si capisce perché a molti sindacati dia fastidio il rispetto della Costituzione; Se vi è uguaglianza di fronte alla legge, allora non si capisce perché molti sindacati vogliono creare dei privilegiati.

Preparazione concorso ordinario inglese