Home I lettori ci scrivono Convegno sulla parità di genere con il ministro Azzolina

Convegno sulla parità di genere con il ministro Azzolina

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il 25 novembre nella giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne la scuola diventa luogo di aggregazione di forze diverse: politiche, giornalistiche e culturali.

È stata una mattinata che ha visto il confronto di intellettuali, che da tutta l’Italia si sono incontrate virtualmente per argomentare su un tema che purtroppo riempie le cronache quotidianamente. 

È questo il progetto ideato e attuato dall’ITIS “E. Torricelli” di Sant’Agata di Militello (ME) che ha organizzato, grazie alla sensibilità del dirigente Fabio Guarna e alla professionalità delle docenti di Materie letterarie: Mariangela Gallo e Dominga Rando, un convegno on-line in cui la comunità scolastica ha potuto interagire sul tema della violenza di genere.

ICOTEA_19_dentro articolo

È stato un ponte che da Sant’Agata M.llo ha attraversato tutta l’Italia dando voce, a donne che con la loro professione ed il loro vissuto hanno dato un impulso forte alla sensibilizzazione verso il tema.

Oggi più che mai si ha bisogno di una educazione permanente sull’uguaglianza di genere, che scardini i luoghi comuni che relegano, ancora nel XXI secolo, le donne ad un ruolo subalterno e marginale.

La ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, intervenuta all’evento, si è detta vicina, in questo particolare momento storico, a tutta la comunità scolastica e plaude all’iniziativa, esempio di sensibilità e attenzione della scuola verso una problematica così attuale. Incita tutti e tutte a fare un lavoro di squadra, perché solo uniti nella consapevolezza dell’importanza del ruolo che ricopre la scuola, si potranno sconfiggere fenomeni odiosi come la violenza di genere. “Nascere donna – sostiene la Ministra – significa purtroppo ancora oggi percorrere una strada in salita e piena di ostacoli e lei come donna e come ministra ha incontrato molte volte la sperequazione di genere e ha appreso tante storie di violenze fisiche e psicologiche”.

Guarda al futuro però con ottimismo, proprio perché iniziative come queste possono incidere, sensibilizzare e lavorare sulla prevenzione, questo è il compito primario della scuola: educare e trasmettere i valori del rispetto, per questo la scuola deve essere un antidoto fortissimo contro ogni tipo di violenza”.

Nelle parole del Direttore Generale dell’U.S.R Sicilia dott. Stefano Suraniti, anche lui intervenuto al convegno, tutto il riconoscimento verso la tradizione che ha l’ITIS “E.Torricelli” nel trattare le tematiche di attualità attraverso nuovi linguaggi che coinvolgono e sensibilizzano gli stockholder e la società intera. La scuola come percorso di crescita non deve trasmettere solo conoscenze, competenze e abilità, ma soprattutto valori, gli stessi da cui è scaturita la nostra Costituzione che nell’art. 3 ribadisce con forza: Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Le organizzatrici dell’evento le docenti Mariangela Gallo e Domenica Rando hanno dichiarato: “È indubbiamente confortante per noi docenti ed incoraggiante per i nostri discenti aver avuto la collaborazione e la testimonianza, di donne così diverse per l’impegno professionale, ma accomunate dalla forza per la lotta verso le discriminazioni e la violenza di genere. La loro vicinanza ci induce a non smettere di crede in ciò che facciamo, istillare nei nostri giovani discenti la consapevolezza che il mondo lo possiamo cambiare solo se attraverso la cultura diamo voce a chi la propria voce la sente soffocare da una mano nemica”. 

Link del Convegno https://www.youtube.com/watch?v=O6YtIffncsI&feature=youtu.be

Le organizzatrici dell’evento

Mariangela Gallo e Domenica Rando

Preparazione concorso ordinario inglese