Home Attualità Coronavirus, le province all’attacco: “Scuole inadeguate per il distanziamento sociale”

Coronavirus, le province all’attacco: “Scuole inadeguate per il distanziamento sociale”

CONDIVIDI
  • Credion

“Sono molte in Italia le scuole inadeguate per quel che riguarda la necessità di non creare assembramenti e di predisporre il distanziamento sociale. Per questo è necessario potenziare gli investimenti ma anche la connettività”. Lo hanno detto i rappresentanti dell’Unione Province Italiane in audizione in commissione Istruzione del Senato sul dl Scuola.

“Con l’eliminazione delle Province – ha aggiunto l’Upi – si sono definanziati gli enti e gli istituti hanno pagato il prezzo. Per 5 annualità le scuole sono state prive di manutenzione. Alla carenza di manutenzione minima si è abbinata la difficoltà di progetti di investimento di maggiore portata che in alcuni casi sono essenziali”.

Icotea

Come fare didattica a distanza: consigli e soluzioni

CORONAVIRUS – TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Nuovo Modello Autodichiarazione 26.03.2020 Editabile

LE FAQ UFFICIALI

Coronavirus e scuole chiuse, tutto quello che c’è da sapere: norme