Home Contabilità e bilancio Coronavirus scuole, slittano di 30 giorni le scadenze del conto consuntivo

Coronavirus scuole, slittano di 30 giorni le scadenze del conto consuntivo

CONDIVIDI
webaccademia 2020

In considerazione della situazione straordinaria di emergenza sanitaria venutasi a determinare e della oggettiva necessità di alleggerire i carichi amministrativi delle segreterie scolastiche, anche mediante un dilazionamento degli adempimenti e delle scadenze, si dispone che in via eccezionale, d’intesa con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, i termini di cui all’art. 23 commi 1, 2, 3, 4 e 5 del Decreto Interministeriale 28 agosto 2018, n. 129 sono prorogati di 30 giorni.

Questo è quanto si legge nella nota che il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato in seguito all’emanazione del DPCM 8 marzo 2020. LEGGI LE NUOVE DISPOSIZIONI OPERATIVE

La proroga dei termini concerne il conto consuntivo.

ICOTEA_19_dentro articolo

Quindi per le scuole slittano di 30 giorni le seguenti scadenze:

  • Predisposizione da parte del DSGA del conto consuntivo, corredato dalla relazione illustrativa, prevista entro il 15 marzo (entro la stessa data il conto consuntivo è sottoposto dal dirigente scolastico all’esame dei revisori dei conti)
  • Parere dei revisori entro il 15 aprile
  • Approvazione da parte del Consiglio di Istituto entro il 30 aprile
  • Trasmissione all’Ufficio scolastico regionale, entro il 10 giugno, del conto consuntivo, approvato dal Consiglio d’istituto in difformità dal parere espresso dai revisori dei conti.
Leggi anche

Coronavirus e didattica a distanza, è obbligatoria? E se il docente non è in grado? Come si valuterà l’alunno?

TUTTE LE INFORMAZIONI SUL CORONAVIRUS

Preparazione concorso ordinario inglese