Home Attualità Corredo scolastico e libri, arriva la stangata: 1.130 euro a studente, 140...

Corredo scolastico e libri, arriva la stangata: 1.130 euro a studente, 140 euro solo per lo zaino. Codacons: ma risparmiare si può

CONDIVIDI

Le famiglie degli studenti farebbero bene a mettere le cose in chiaro: niente prodotti griffati in vista del nuovo anno scolastico. Altrimenti, dovranno mettere mano al portafoglio. Lo annuncia il Codacons, fornendo in questo periodo, come ogni fine agosto, i dati ufficiali sul caro-scuola e le spese che dovranno affrontare i genitori in occasione dell’avvio delle lezioni.

In un anno incremento medio del 2,5%

In generale, per il corredo scolastico ogni famiglia dovrà spendere 533 euro a studente, ma la spesa lieviterebbe a ben 1.130 ad alunno se si considera anche l’acquisto di vocabolari e libri di testo.

La stima è stata prodotto andando a censire diari e quaderni ‘low cost’, ma anche zaini e astucci griffatissimi con le marche del momento, sempre più richieste dai giovanissimi: ebbene, per diari, quaderni, zaini, astucci e tutto il resto che serve per la scuola, i prezzi al dettaglio, rispetto al 2018, registrano quest’anno un incremento medio del +2,5%, con le marche più richieste dai giovani – legate a squadre sportive, cartoni animati, bambole o personaggi e serie famosi – che hanno ritoccato al rialzo i listini.

ICOTEA_19_dentro articolo

Occhio agli zaini di tendenza

Per le famiglie, una delle spese maggiori di inizio anno scolastico è quella dello zaino: se di marca, raggiunge i 140 euro, mentre per un astuccio griffato attrezzato (con penna, matita, gomma da cancellare e pennarelli) la spesa arriva a 40 euro.

Altra voce che incide sulla spesa per il corredo è quella relativa al diario, che supera i 20 euro per le marche più note.

Risparmiare è possibile

Per l’associazione dei consumatori, comunque, per la spesa scolastica è possibile risparmiare sensibilmente e abbattere i costi del 40% seguendo alcuni consigli: non comprare gli articoli legati ai personaggi dei cartoni animati o bambole famose; acquistare nei supermercati dove si può arrivare a risparmiare fino al 30% rispetto alla cartolibreria; non comprare tutto il materiale all’inizio dell’anno.

Per i materiali più tecnici (dal compasso ai dizionari), è bene attendere le disposizioni dei professori, per evitare acquisti superflui o carenti.

Infine, il Codacons consiglia di usufruire delle offerte promozionali e dei kit a prezzo fisso.