Home Archivio storico 1998-2013 Notizie dalle Regioni Corsi di cinese mandarino per bambini. Al via a Milano.

Corsi di cinese mandarino per bambini. Al via a Milano.

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Alla conferenza stampa, che si è tenuta a Palazzo Clerici a Milano, hanno partecipato Cesare Romiti, presidente della Fondazione Italia Cina, Liang Hui, console generale della Repubblica Popolare Cinese a Milano, e Salvatore Mirante, direttore del settore scuole paritarie e case vacanza del Comune di Milano.
“Dall’inaugurazione della nostra scuola – dice Romiti – le iscrizioni sono aumentate di quasi il 40% all’anno, un dato che dà la dimensione di quanto la lingua e la cultura cinesi stiano acquistando importanza all’interno della nostra società”. Il console ha ricordato che “oggi in Italia ci sono quasi 10.000 studenti cinesi”.
La Scuola ha inoltre siglato due protocolli d’intesa. Uno con il Miur, con il quale è stata accreditata per insegnare la lingua cinese nelle scuole pubbliche italiane. E un altro con l’università degli stranieri di Siena, con il quale la Scuola entrerà nel sistema di certificazione internazionale dell’italiano come lingua straniera da febbraio 2013.
Gli studenti cinesi seguiranno un corso preliminare di italiano di 3 mesi in Cina e completeranno la formazione con altri 6 mesi in Italia.
“Nelle scuole pubbliche milanesi ci sono 265 studenti che studiano il cinese. Di questi, 167 hanno chiesto la certificazione alla Cina, e 161 l’hanno ottenuta”.
I numeri del bilancio di attività della Scuola nei primi 3 anni sono in crescita. Nell’anno 2011/2012, i corsi hanno raggiunto un totale di 70 percorsi d’aula, sia nella Scuola che fuori sede. Quasi 500 sono stati gli studenti coinvolti nei corsi di lingua e cultura cinesi e i professionisti che hanno usufruito dei servizi di consulenza formativa personalizzata della Scuola. Le aziende italiane coinvolte sono 20. “L’80% della nostra attività è comunque diretta al servizio di accoglienza dei turisti cinesi in Italia. La loro spesa turistica nel nostro Paese è infatti aumentata del 400% negli ultimi 4 anni”.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese