Home Archivio storico 1998-2013 Generico Corsi di perfezionamento in Europa

Corsi di perfezionamento in Europa

CONDIVIDI
  • Credion

In applicazione dei Protocolli esecutivi e degli Accordi culturali stipulati dall’Italia con Austria, Francia, Germania e Spagna, sono state diramate, dal Ministero della Pubblica Istruzione con nota del 4 maggio 2007, prot. n. 3202, le istruzioni concernenti la “partecipazione ai corsi di perfezionamento in Europa per i docenti italiani di lingua straniera e di lingua e letteratura straniera nelle scuole primarie e secondarie”.

 
Nella nota sono indicate, oltre alle modalità, lo svolgimento delle attività nelle quattro nazioni e il numero dei posti per l’anno 2007.
Il termine ultimo per la presentazione delle domande per tutti è stato fissato al 25 maggio 2007.
La domanda va fatta in carta semplice come da modello allegato al presente articolo nel box “Approfondimenti”. 
I corsi, invece, si svolgeranno nei singoli Paesi in date diverse, a partire da luglio fino a settembre. In Germania i corsi, per i docenti di lingua e letteratura tedesca, prevedono la riserva di 20 posti mentre in Austria ne prevedono 50. In entrambi i Paesi i corsi riguardano i docenti in servizio presso istituti di istruzione secondaria di II grado e si terranno per la Germani a Jena e per l’Austria a Klagenfurt.
In Francia i posti si suddividono in 20 per il corso di perfezionamento per docenti di scuole secondarie di I grado e 14 per il seminario pedagogico che si svolge, ad anni alterni, in Italia e in Francia. Quest’anno è la volta della Francia e il luogo designato è Besançon.
In Spagna, infine, i posti sono 11 ma divisi: 9 a Salamanca per docenti di scuola secondaria di II grado; 1 a Granada per scuole di I o II grado; 1 a Santiago di Compostela riservato alla scuola primaria.
Condizione essenziale per l’ammissione, pena l’esclusione, è quella che i docenti devono prestare effettivo servizio nelle scuole, statali o paritarie, come docenti per la lingua straniera richiesta. Inoltre, gli interessati non devono aver partecipato, nell’ultimo triennio, ad analoghe iniziative o medesime attività di formazione né di aver usufruito, sempre nell’ultimo triennio, di borse di studio offerte da Paesi esteri o dal Ministero per gli Affari Esteri.
La domanda va corredata, infine, dal “nulla osta” del Dirigente scolastico.
Sarà compito della Direzione generale per gli Affari internazionali dell’Istruzione scolastica di nominare i docenti che parteciperanno alle attività di perfezionamento. I docenti nominati avranno tre giorni di tempo per comunicare l’accettazione o la rinuncia al Dirigente dell’Ufficio II del Mpi attraverso fax: 06/58492967 oppure per e-mail: [email protected].
La stessa tempestività si raccomanda ai candidati in caso di cambiamento di sede di servizio o di proprio domicilio.

E’ bene precisare che i corsisti dovranno provvedere al pagamento delle spese di viaggio, mentre l’iscrizione e la frequenza ai corsi, le spese del vitto e di soggiorno sono a carico del Paese ospitante. Per il periodo di partecipazione ai corsi di perfezionamento, i docenti partecipanti saranno considerati in servizio a tutti gli effetti. Il bando del corso può essere visionato oltre che sul nostro sito anche su quello del Ministero della Pubblica Istruzione: www.istruzione.it.

Icotea