Home Archivio storico 1998-2013 Notizie dalle Regioni Corte dei Conti Sardegna riconosce indennità aggiuntiva sulla pensione dei docenti

Corte dei Conti Sardegna riconosce indennità aggiuntiva sulla pensione dei docenti

CONDIVIDI
  • Credion

A credere con tenacia e spirito d’azione al riconoscimento di questa legittima indennità, è stata la coordinatrice della Gilda di Nuoro prof.ssa Maria Domenica Di Patre, che ha seguito la vertenza credendo fermamente in una pronuncia favorevole da parte della Corte. La causa è stata seguita tecnicamente dall’avv. Claudio Solinas del Foro di Nuoro; la vertenza, avente ad oggetto il riconoscimento è stata accolta non solamente nella parte in cui si chiedeva l’aggiornamento della pensione sulla base del contratto collettivo nazionale 2007, ma anche nella parte di corresponsione degli interessi legali per il ritardo con cui l’INPDAP, adesso INPS aveva riliquidato il trattamento pensionistico.
 In buona sostanza la Corte dei Conti, ha ordinato all’INPDAP la produzione in giudizio dei singoli fascicoli inerenti i docenti e ha potuto così dare ragione ai ricorrenti, accertando, dai medesimi fascicoli, che ben 5 dei pensionati non avevano ricevuto l’incremento nella loro pensione, altri 22 pensionati non erano stati beneficiari degli interessi legali dovuti al ritardo nell’erogazione dei trattamenti pensionistici aggiornati, una collega in pensione non aveva mai ricevuto gli arretrati. 
La vittoria non ha precedenti ed è unica nel suo genere. Questa volta ad un’amministrazione che non tiene conto delle norme contrattuali, regolarmente sottoscritte e vigenti, risponde un’alta istituzione giurisdizionale che, ricorda gli artt. 78 e 81, del CCNL 2006-2009, con buona pace di chi ritiene il contratto carta straccia.