Home Attualità Da Dr House a Platone: la filosofia spiegata con le serie Tv

Da Dr House a Platone: la filosofia spiegata con le serie Tv

CONDIVIDI

Cosa non si fa per catturare l’attenzione degli studenti…Poi se utilizzi “Breaking Bad” per spiegare Platone o “Lost” per sviluppare il pensiero di Aristotele, hai fatto centro.

E’ il caso di Tommaso Ariemma, docente di filosofia che da qualche tempo ha monopolizzato le lezioni del Liceo classico-scientifico di Ischia.

Icotea

Ariemma, come si legge in un articolo di Repubblica.it , precisa che il suo metodo d’insegnamento non genera nessuna forzatura alla didattica, anzi “la serialità, in particolare quella americana, è diventata molto interessante per la ricerca filosofica. Le nuove narrazioni moderne ci permettono di riflettere in modo radicale sul senso dell’arte e, in generale, della filosofia stessa”.

Così fra una clip di “Braking Bad” o di Dr House, si vanno ad approfondire aspetti del pensiero umano e le trasformazioni della società in cui viviamo.
Il tutto, ci tiene a precisare il docente, è rivolto al piano didattico. L’intenzione è quella di giungere allo “storicismo hegeliano” e la “critica della ragion pura” di Kant, senza saltare una virgola.

“L’obiettivo – spiega Ariemma – è quello di mostrare che la filosofia non è un sapere polveroso e distante dalla nostra vita, ma una disciplina in grado di interrogare il presente. Anche attraverso l’esame delle icone dell’immaginario popolare”.

E gli studenti come hanno preso questi metodi alla prof Keating (ndr)? Secondo il docente, i ragazzi sono molto attenti ed entusiasti perché “pensare con le serie tv significa anche cambiare il loro abituale modo di fruire prodotti che sono parte della loro quotidianità”.

Si tratta senza dubbio, a parere di chi scrive, di un esperimento riuscito che, se pensato e gestito bene, può davvero diventare un modus operandi produttivo.

 


{loadposition facebook}