Home I lettori ci scrivono Dal blocco al blocchetto degli scrutini

Dal blocco al blocchetto degli scrutini

CONDIVIDI
  • Credion

 

Finalmente i dirigenti nazionali delle OO.SS. ieri sera hanno deciso sugli scrutini un’azione minimalista, ricordo che siamo stati noi a ridare credibilità politica a questi signori con uno sciopero maestoso il 5 maggio, credibilità che essi avevano perduto. Insomma hanno deciso di ritardare, sentite, di un’ora gli scrutini nei primi due giorni degli stessi, poi una fiaccolata il 5 in alcune città italiane.

Lascio a voi ogni commento. Tanto valeva, per gli scrutini, non fare niente. Ieri ho fatto una proposta concreta diffusa in rete, chiedendo, tra l’altro, ai segretari generali delle OO.SS. scuola di incatenarsi sotto Palazzo Chigi e iniziare lo sciopero della fame, dando l’esempio; chiedo ai colleghi, specialmente quelli iscritti di protestare per questo atteggiamento che a me sembra chiaramente rinunciatario dei sindacati Flc Cgil Cisl Uil Snals e Fgu ex Gilda.

Icotea

Non siamo più disposti a riaccreditarli ancora una volta, si diano una mossa!