Home Generale Dal Salone del Libro 2.000 volumi per la biblioteca di Arquata

Dal Salone del Libro 2.000 volumi per la biblioteca di Arquata

CONDIVIDI

Arriva direttamente dal Salone internazionale del Libro di Torino il progetto “Un libro per ri-costruire”, promossa dalla città di Torino insieme alla Protezione civile: chi acquistava un libro a Portici poteva donarlo per creare la biblioteca di Arquata del Tronto. E’ così che i promotori dell’evento hanno raccolto i 2 mila volumi per le Marche.

Ora la consegna dei libri a San Benedetto del Tronto, nella scuola di via Celso Ulpiani che ospita i bambini e i ragazzi di Arquata. 

Icotea

 “Ma come facciamo a essere sicuri che il libro acquistato a Portici di Carta arriverà proprio ad Arquata? – scherza con i bambini Nicola Gallino, direttore stampa e comunicazione del Salone del Libro – Come facciamo a sapere se qualcuno lo ha scambiato? Facile: basta aprire il libro e guardare la prima pagina. C’è un adesivo che riporta lo stemma di Portici di Carta e il titolo del progetto.

 

{loadposition eb-scuola-italia}

 

In attesa della realizzazione della nuova biblioteca, i volumi saranno conservati nella biblioteca “Giuseppe Lesca” di San Benedetto del Tronto “dove – è stato spiegato – abbiamo pensato di creare uno spazio dedicato ai bambini e ai ragazzi di Arquata: una specie di piccola biblioteca nella biblioteca, pronta a partire verso il centro montano appena ci sarà la struttura disponibile”.