Home Attualità Dati Covid, 10.497 contagi. Zaia: riapertura scuole non è prudente

Dati Covid, 10.497 contagi. Zaia: riapertura scuole non è prudente

CONDIVIDI

Dati Covid del 19 gennaio. Ecco come si evolve la curva dei contagi da Covid-19 dopo le ordinanze del Ministro della Salute Speranza, che decretano le aree di rischio del Paese. Nuovi contagi: 10.497, a fronte di 254.070 tamponi.

Quanto ai vaccini somministrati, da giorni abbiamo superato il milione. Il portale del Ministero della Salute, infatti, ci informa che oggi abbiamo raggiunto quota 1.197.913, con alcune regioni che attendono di ricevere altre dosi per non rallentare il ritmo delle somministrazioni. Iniziata la distribuzione anche del vaccino Moderna, dopo Pfizer-BioNtech.

Icotea

La scuola

La categoria vaccinata è ancora in prevalenza appartenente agli operatori sanitari (725 mila), ma cresce gradulamente anche la quota di anziani over 80, oggi vaccinati in 5899.

In questi giorni le richieste dei vaccini per le scuole si fanno sempre puù pressanti, a seguito del caos che continua a caratterizzare questa riapertura delle scuole dopo le festività, fatta di regioni ultra rigoriste che si spingono oltre le indicazioni del Ministero e sentenze del Tar che impongono il rientro in classe. Insomma, una scuola ancora nell’occhio del ciclone, nonostante il CTS, con il coordinatore Agostino Miozzo, continui a dirsi favorevole al rientro in classe. 

In questa fase, con un’incidenza del contagio ancora importante, in Veneto il Governatore Zaia, che continua a mantenere in DaD le scuole superiori nonostante la regione sia zona arancione, oggi in diretta Facebook ha affermato: “Sulla scuola, affrontare una riapertura con questo zelo non è prudente.”

Il calendario dei rientri in classe del primo ciclo e delle superiori a questo link.

Le aree di rischio del Paese

La ripartizione delle Regioni e Province Autonome nelle aree gialla, arancione e rossa è la seguente, a partire dal 17 gennaio:

area gialla: Campania, Basilicata,  Molise, Provincia autonoma di Trento, Sardegna, Toscana;
area arancione: Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Veneto, Piemonte, Puglia,Umbria, Valle d’Aosta;
area rossa: Lombardia, Provincia Autonoma di Bolzano, Sicilia. 

Il bollettino del 19 gennaio

  • Nuovi positivi: 10.497
  • Decessi: 603
  • Tamponi: 254.070
  • Terapia intensiva: 2.487
  • Ingressi del giorno in terapia intensiva: 176
  • Totale casi: 2.400.598

LEGGI ANCHE