Home Politica scolastica Ddl scuola: previste nuove detrazioni per le paritarie

Ddl scuola: previste nuove detrazioni per le paritarie

CONDIVIDI
  • Credion

Infatti, su proposta dei deputati di Area popolare Ferdinando Adornato e Rosanna Scopelliti, anche le scuole superiori paritarie beneficeranno delle detrazioni fiscali fino ad un massimo di 400 euro per studente.
Fino ad oggi solo le paritarie dalla materna alle medie inferiori, come stabilito dall’articolo 17, hanno usufruito di queste detrazioni, penalizzando le famiglie di circa 80 mila studenti delle superiori paritarie.
Con l’approvazione del decreto legge il fondo destinato arriverà a 73 milioni di euro, con un incremento di 6,5 milioni.
L’altra modifica dell’articolo 17 riguarda l’aumento dei controlli ministeriali per contrastare i “diplomifici”.
Gabriele Toccafondi, sottosegretario all’istruzione, è entusiasta delle modifiche proposte perché in questo modo verrà data “più forza alla libertà di scelta dei genitori, più forza alle scuole paritarie e lotta ai diplomifici”.
Novità anche per quanto riguarda il 5 per mille da destinare alle scuole, previsto dall’articolo 15: la Commissione ha ideato l’istituzione di un fondo apposito di 50 milioni di euro annui a decorrere dal 2017. L’80% di queste risorse andrà diviso proporzionalmente a tutte le scuole scelte dai contribuenti, mentre il 20% restante sarà a disposizione delle scuole meno virtuose o più svantaggiate nella raccolta delle firme e di quegli istituti compresi nell’80% che non avranno raggiunto la soglia minima stabilita annualmente dal Ministero dell’Istruzione.