Home Attualità Decreto legge su emergenza Covid inviato alla Camera. Il dossier con tutte...

Decreto legge su emergenza Covid inviato alla Camera. Il dossier con tutte le novità

CONDIVIDI
  • Credion

Il decreto legge n. 1 del 7 gennaio scorso in materia di misure urgenti per fronteggiare l’emergenza Covid è stato trasmesso alla Camera e assegnato alla Commissione Affari Sociali.
Nel sito della Camera è già disponibile un ampio dossier che illustra nel dettagli le molteplici disposizioni contenute nel provvedimento.
Per il momento l’esame del decreto non è stato ancora calendarizzato ma già sappiamo che il Parlamento dovrà convertirlo in legge entro il termine improrogabile del 7 marzo.

Il decreto prevede tra l’altro una serie di misure finalizzate alla gestione dei casi di contagio all’interno della scuola

Scuola dell’infanzia

In presenza di un caso di positività, è prevista la sospensione delle attività per una durata di dieci giorni. 

Icotea
Scuola primaria (Scuola elementare)

Con un caso di positività, si attiva la sorveglianza con testing. L’attività in classe prosegue effettuando un test antigenico rapido o molecolare appena si viene a conoscenza del caso di positività (T0), test che sarà ripetuto dopo cinque giorni (T5). 
In presenza di due o più positivi è prevista, per la classe in cui si verificano i casi di positività, la didattica a distanza (DAD) per la durata di dieci giorni.

Scuola secondaria di I e II grado (Scuola media, liceo, istituti tecnici etc etc)

Fino a un caso di positività nella stessa classe è prevista l’auto-sorveglianza e con l’uso, in aula, delle mascherine FFP2. 
Con due casi nella stessa classe è prevista la didattica digitale integrata per coloro che hanno concluso il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni, che sono guariti da più di 120 giorni, che non hanno avuto la dose di richiamo. Per tutti gli altri, è prevista la prosecuzione delle attività in presenza con l’auto-sorveglianza e l’utilizzo di mascherine FFP2 in classe. 
Con tre casi nella stessa classe è prevista la DAD per dieci giorni